• Spedizione in tutta Italia, isole comprese • Sconto quantità: più acquisti, più risparmi • Consegna in 24/48 ore •

  • Home
  • Blog
  • Il latte di mucca nella storia dell’uomo: un percorso affascinante fra natura ed evoluzione

Il latte di mucca nella storia dell’uomo: un percorso affascinante fra natura ed evoluzione

Quando si pensa al latte, oggi, si pensa quasi sempre al latte vaccino, cioè al latte di mucca.

Ma la storia del latte non è stata sempre e solo la storia del latte di mucca: nell’area Mediterranea il latte di mucca come bevanda ad uso alimentare si è affermato solo a partire dal 12°-13° secolo.

Prima di allora il latte per il mondo antico era soprattutto il latte di pecora o di capra, per il semplice motivo che quello era il tipo di allevamento adibito alla produzione di latte.

L’allevamento bovino esisteva, ma serviva prevalentemente per supportare il lavoro dell’uomo nei campi. Fino al Medioevo i buoi e le mucche venivano infatti impiegati principalmente come animali da lavoro o da trasporto.

Nell’età antica, quindi, il latte di mucca come bevanda alimentare non esisteva: esisteva solamente il latte di pecora o capra, pur usato in misura minore rispetto al formaggio, che a differenza del latte era molto più facile da conservare.

Latte di mucca: una bevanda naturale che si afferma un po’ alla volta

Ed è proprio a partire dal 12°-13° secolo che in diverse regioni europee, e anche in Italia, comincia a svilupparsi l’allevamento bovino per fini alimentari: a partire da questo momento le mucche e i buoi iniziano ad essere impiegati per la produzione di latte e carne, ed il latte di mucca pian piano si affianca nella proposta alimentare a quello ovino o caprino, introducendo nuove abitudini alimentari.

Consuetudini nuove che richiedono rinnovate competenze, fra cui nuove e più moderne tecniche di conservazione. Da questo momento inizia a svilupparsi una nuova cultura del latte vaccino, che trova crescita e diffusione soprattutto all’interno dei monasteri cistercensi lombardi ed emiliani, all’epoca luoghi di ricchezza, conoscenza e grandi investimenti produttivi.

Anche l’abitudine a bere latte, come la sua produzione, si afferma un po’ alla volta: da un punto di vista storico l’uso del latte nell’alimentazione umana (se escludiamo quella dei bambini, per i quali il latte è sempre stato un alimento importante) è un fatto culturale, frutto di un adattamento biologico che avviene nel tempo.

Natura e cultura, economia e biologia: il latte di mucca come alimento naturale è diventato un’abitudine generalizzata in molte parti del mondo grazie all’azione e al lavoro dell’uomo, che ha saputo introdurlo e utilizzarlo, trasformandolo, nel tempo, in una bevanda digeribile anche per l’adulto.*

*L’adattamento biologico dell’uomo al latte, determinato dal suo utilizzo nella dieta alimentare, ha reso possibile la tolleranza e la digeribilità del latte anche in età adulta. Spesso si sente dire che il latte è un alimento non digeribile per gli adulti: questa affermazione deriva dal fatto che, arcaicamente, l’essere umano non era dotato di enzimi capaci di digerire il latte. Con l’introduzione del latte nell’alimentazione umana l’uomo ha modificato progressivamente il suo genoma acquisendo la capacità di produrre la lattasi, l’enzima indispensabile per la digestione del latte.

Il latte vaccino oggi: un prodotto naturale per grandi e piccini

L’uso del latte nell’alimentazione umana è oggi un’abitudine consolidata in molte parti del mondo.
Il latte è un alimento naturale ricco di preziose sostanze nutritive: proteine, carboidrati, vitamine A, D, K2, B e sali minerali (calcio, fosforo, potassio e zinco). Non solo: il latte è l’alimento più completo presente in natura proprio perché, oltre alle vitamine e ai sali minerali, contiene i tre macronutrienti essenziali per vivere, ovvero le proteine ad alto valore biologico, i grassi e gli zuccheri.

Il latte di mucca (cioè il latte vaccino), è il latte più conosciuto e diffuso nelle abitudini alimentari di bimbi e adulti. In particolare, per i bambini, è la scelta più indicata dopo i 12 mesi, in alternativa al latte di crescita.

Latte vaccino per bambini: quale scegliere?

Nel caso in cui, per il proprio bimbo, si decida di optare dopo l’anno di vita per il latte di mucca (latte vaccino), è fondamentale ricorrere ad un latte sicuro e certificato, privilegiando sicuramente un prodotto Made In Italy, a garanzia della sua qualità.

Latte FREE® ti offre tutta la sicurezza di cui il tuo bimbo ha bisogno: il nostro latte non è solo un latte Made in Italy, ma è il primo e al momento l’unico latte certificato Antibiotic FREE in tutte la fasi di vita delle bovine. Questo significa che nel nostro latte non c’è alcuna traccia di molecole di antibiotici, perché alle nostre mucche, fin dalla nascita, non viene mai somministrato alcun tipo di antibiotico.

Latte FREE® è la scelta sicura per tutte le mamme e i papà: scegliere Latte FREE® significa avere la tranquillità di poter garantire al proprio figlio un latte davvero sicuro e naturale.

Dove trovare il nostro latte? Qui, nel nostro negozio online, oppure in tutte le farmacie e parafarmacie.

Servizio clienti

Contattaci per ogni richiesta

Pagamenti sicuri
Acquista prodotti di qualità garantita in totale sicurezza

Mc Elan Società Agricola Maino s.a.s. | Via Camazzane, 13/A - 36066 Sandrigo (Vicenza) – Italy | P.I. 03061810242 | Admin | by Evisole Web Agency | Mappa del sito | Privacy policy | Cookie policy

0
    IL TUO CARRELLO
    Il tuo carrello è vuotoRitorna al negozio
    × Hai bisogno di aiuto?